Russia: Schroder, gli Usa la vogliono debole, ma dobbiamo far finire le sanzioni


Verona, 19 ott. (AdnKronos) - “Gli Usa hanno interesse a esacerbare la situazione e ad avere una Russia debole, ma l’interesse dell’Europa Ŕ tutto il contrario, la Germania in primis ha bisogno di una Russia prosperosa e florida. Per questo dobbiamo assolutamente cercare di fare finire le sanzioni”. Lo ha detto oggi Gerhard Schr÷der, ex cancelliere tedesco e presidente del Consiglio di amministrazione di Rosneft, intervenuto al X Forum Eurasiatico in corso oggi e domani a Verona.

“Gli interessi di Europa e Stati Uniti in Russia – ha proseguito – sono divergenti e devono essere interpretati. Gli Usa pensano che si possa isolare la Russia, ci˛ non ha senso dal punto di vista politico ed Ŕ pericoloso dal punto di vista economico. E la Russia non pu˛ tollerare questo isolamento".

"Anche negli anni della Guerra Fredda – ha concluso Schr÷der – abbiamo stipulato contratti e accordi con l’Unione Sovietica che hanno consentito di continuare ad approvvigionare la Germania e l’Europa dal punto di vista energetico. Quando si arriva ad una rottura politica le conseguenze non sono prevedibili. In queste situazioni l’economia ha il compito di assicurare il dialogo e la politica deve ascoltare. Questa Ŕ la ragione per cui ho accettato, nonostante le critiche, questo importante incarico nel consiglio di amministrazione di Rosneft: in questa situazione Ŕ importante mostrare la propensione al dialogo”.

(Adnkronos)