Codice antimafia: Mattarella, monitoraggio governo e correzione su direttiva Ue


Roma, 17 ott. (AdnKronos) - "L’estensione degli interventi effettuati" con il nuovo codice antimafia "e gli aspetti di novitā che alcune delle norme introdotte presentano, rendono di certo opportuno che, particolarmente con riferimento all’ambito applicativo delle misure di prevenzione, il governo proceda a un attento monitoraggio degli effetti applicativi della disciplina, come č stato previsto dall’ordine del giorno approvato dalla Camera dei deputati nella seduta del 27 settembre 2017". Lo scrive il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una lettera inviata al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al momento della promulgazione della legge, avvenuta "non ritenendo che vi fossero evidenti profili critici di legittimitā costituzionale".

Tuttavia il Capo dello Stato segnala l'esistenza di "profili critici" e quindi "l’esigenza di assicurare sollecitamente una stabile conformazione dell’ordinamento interno agli obblighi comunitari in relazione alle previsioni direttamente attuative di direttive europee, a suo tempo recepite nell’ordinamento interno e che non figurano nel nuovo testo". (segue)

(Adnkronos)